Calzoncelli di castagne e vin cotto d'Aglianico

Calzoncelli di castagne e vin cotto d'Aglianico, foodfilebasilicata
Calzoncelli di castagne e vin cotto d'Aglianico
IMPASTO:


1 kg di farina di grano duro

1 bicchiere di zucchero

1 bicchiere di vino bianco

1 bicchiere d'olio d'oliva

5 uova









Calzoncelli di castagne e vin cotto d'Aglianico, foodfilebasilicata
RIPIENO:

1 kg di castagne Marroncino IGP

800 g di zucchero

¼ di litro di mosto cotto d'Aglianico del Vulture

1 bustina di vanillina

100 g di cacao amaro

100 g di cioccolato fondente

2 pugni di mandorle tostate

200 g di ceci lessi

1 pizzico di cannella

1 chiodo di garofano

1 bicchiere di mosto cotto d'Aglianico del Vulture

olio per friggere

Sulla spianatoia versare a fontana la farina, fare un buco al centro e metterci le uova. Lavorare il composto, aggiungendovi il vino bianco, fino a ottenere un impasto compatto e liscio. Farne una palla e lasciare riposare per mezz'ora.


Sbucciare le castagne e lessarle in acqua e sale. Una volta cotte, spellarle e passarle nello schiacciapatate per ridurle in purea. Aggiungere alle castagne sfarinate, lo zucchero, la vanillina, il cacao, le mandorle e il cioccolato fondente tritati, i ceci lessi schiacciati, la cannella, il chiodo di garofano e il mosto cotto d'Aglianico del Vulture. Amalgamare il tutto a fuoco lento e mescolare finché non si ottiene un composto omogeneo.


Con il mattarello stendere la pasta non troppo sottile e farne una circonferenza. Aiutandosi con un cucchiaio, disporre una fila di ripieno, coprirla con l'orlo della sfoglia e serrare i bordi di ciascun boccone con le dita. Con un tagliapasta comporre un riquadro intorno all'impasto per creare un fagottino.


Friggere i calzoncelli in abbondante olio ben caldo fino a completa doratura. Scolarli e lasciarli sgocciolare su carta assorbente, poi versarci il mosto cotto come lacrime di glassa.




Post più popolari